Baccalà crogiato all'aretina

 4 porzioni.

- Baccalà ammollato, 800 gr.

- 3 filetti d'acciuga sott'olio

- 1 e 1\2 cucchiai di capperi sottosale

- 2 e 1\2 cucchiai di pangrattato

- 2\3 di bicchiere di vino bianco

- Del prezzemolo

- Olio evo, sale e pepe qb.

Tritare assai finemente le acciughe, i capperi precedentemente passati sotto l'acqua corrente ed il prezzemolo; mescolare il tutto con il vino bianco aggiungendo anche abbondante olio, pangrattato, poco sale e del pepe. Togliere accuratamente le lische al baccalà, quindi ridurlo a tranci non troppo fini assieme alla sua pelle; ungere una pirofila da forno con olio, adagiare i pezzi di baccalà e napparli con la salsa. Cuocere in forno statico a 180 gradi per circa mezz'ora. Servire subito.

Baccalà crogiato all'aretina


Commenti

Post popolari in questo blog

Le roschette e la Livorno ebraica

Le strutture del gusto in cucina: dalle invasioni barbariche alla Firenze medicea delle feste per San Lorenzo

Tra natura, cultura ed etno-antropologia. Il triangolo culinario di Claude Lévi-Strauss